A due passi dalla Versilia lo spettacolo sommerso dell'Acquario di Livorno

Un grande spettacolo che non deluderà nessuno, grandi come piccini. L’Acquario di Livorno è una di quelle esperienze che vale la pena di fare una volta nella vita. Non semplicemente uno spazio delimitato da pareti di vetro, ma una finestra su un mondo a noi poco conosciuto, a meno che non si sia dei sub esperti che hanno girato i fondali di mezzo mondo.

Una vasca dell'Acquario di Livorno

 

Difficile quindi immaginarlo come un quadro o una foto, qui l’osservatore infatti si deve confrontare costantemente con una realtà mutabile nel tempo ricca di vita, e con protagonisti che, se osservati con i giusti tempi, mostrano i loro segreti ed i comportamenti più rappresentativi.

Partiamo dalla location. L’Acquario di Livorno ha sede in una struttura dal forte valore storico, artistico ed architettonico della città e gode di una splendida location, situato sul lungomare della città all’interno della Terrazza Mascagni. Il valore storico ed artistico della struttura si intreccia con importanti caratteristiche del territorio in cui sorge: la Costa degli Etruschi, con un legame al tema dell’archeologia, l’arcipelago toscano ed il Santuario dei Cetacei di cui questo tratto di costa fa parte.

La visita all’acquario richiede tempo e pazienza, perché ogni singola vasca ha la sua storia da raccontare. Al piano terra troverete le vasche espositive, un tunnel, una vasca tattile, due vasche delle meduse dedicate all'importante tema dell'inquinamento da plastica. Inoltre, una vasca dedicata alle tartarughe verdi "Ari" e "Cuba" ed una al Kelp (macroalghe in grado di svilupparsi in altezza per vari metri, fino a costituire una vera e propria foresta sommersa). Qui, le vere stars sono le due tartarughe verdi "Ari" e "Cuba", che nuotano nella vasca dedicata al mare indo pacifico assieme agli squali zebra e a due esemplari di pesce Napoleone.  Ed ancora, le meduse, le murene, i coralli, le stelle marine e tanto altro ancora.

La murena

Prima di salire al primo piano, ultima tappa di questo meraviglioso viaggio alla scoperta dei mari sarà l'Area Marina Archeologica Greco-Romana: una grande vasca, visibile da quattro angolazioni diverse, contenente la riproduzione di un relitto di nave romana. Una buona occasione per fare una sosta ed assistere allo "spettacolo" naturale del Mar Mediterraneo riprodotto in vasca, accomodandosi sui gradini della platea allestita su uno dei lati principali. Da qui si possono ammirare il grande esemplare di branzino, gli scorfani ed i dentici che pattugliano continuamente l'ambiente di secca riprodotto in questa vasca.

Un esemplare della sezione rettili

Al primo piano uno spazio dedicato ad insetti, anfibi e rettili dove è possibile ammirare il colorato camaleonte, l’iguana, il millepiedi, l'insetto stecco, la velenosa rana freccia, la simpatica rana cornuta e le testuggini ragno. Da qui si accede alla terrazza panoramica con vista sul lungomare di Livorno e le isole dell'Arcipelago.

Dove, come quando 

L’Acquario di Livorno si trova in piazzale Mascagni e fino al 1 novembre è aperto il sabato, domenica e festivi con orario continuato 10-18 (ultimo ingresso alle 17). Il numero di ingressi giornaliero contingentato, si consiglia pertanto l’acquisto online per avere l'ingresso garantito.

I biglietti si possono acquistare a data fissa oppure libera, entrambi non rimborsabili.

Per Halloween l’acquario sarà aperto al pubblico sabato 30 e domenica 31 ottobre e lunedì 1 novembre dalle 10 alle 18

Dal 6 agosto l’accesso ai maggiori di 12 anni è consentito solo ai possessori della Certificazione verde COVID-19 del Ministero della Salute (Green Pass) che verrà verificata all’ingresso.

Per un periodo transitorio le documentazioni attestanti l’avvenuta vaccinazione, la guarigione dall’infezione o l'esito negativo di un test molecolare o antigenico effettuato nelle 48 ore antecedenti avranno la stessa validità della Certificazione verde COVID-19 / EU digital COVID certificate.

Il mancato possesso del certificato non dà diritto al rimborso dei biglietti.

Per qualunque altra informazione www.acquariodilivorno.it 

di VANESSA MINOTTI

A differenza della primavera, periodo in cui ci si prepara alla prova costume, l’estate è il periodo in cui si va un po’ fuori dagli schemi, soprattutto per quanto riguarda l’alimentazione. Si dà spazio infatti agli aperitivi, alle cene fuori, alle abbondanti colazioni degli hotel e purtroppo ci dedica poco tempo allo sport.

Ecco qui di seguito quindi alcuni consigli utili per riprendere l’attività fisica e tornare in forma.

Una delle due caratteristiche principali per avere il fisico che desiderate e perdere i chili in eccesso, è partire ‘dalla tavola’: prima di tutto è importantissimo idratarsi adeguatamente, si consiglia infatti di bere almeno 2 litri d’acqua al dì nei giorni di riposo, dal workout e anche di più quando ci si allena, perché è necessario reintegrare i liquidi persi.

Bisogna anche curare l’alimentazione che deve essere sana e corretta: se infatti cercate di assumere meno calorie rispetto a quelle di cui il vostro corpo ha bisogno, non avrete le forze che vi serviranno per allenarvi e, se vi nutrite con alimenti troppo calorici e che danneggiano il vostro organismo, ad esempio con il junk food, non vedrete di certo i benefici dell’allenamento. È anche vero che in tutte le diete alimentari viene comunque concesso lo ‘sgarro settimanale’, ovvero quell’alimento che tanto amate e che, se assunto perlomeno una volta a settimana, vi permetterà di soddisfare il vostro desiderio e di poter proseguire correttamente la vostra dieta.

Ma passiamo alla fase di workout: è importante allenarsi più volte a settimana e soprattutto avere costanza. La palestra è un luogo molto utile per allenarsi, soprattutto per chi necessita dei macchinari per aumentare la massa muscolare; ma ciò non è fondamentale, tutto dipende dalle vostre necessità. Potete nuotare, andare a correre, andare in bici…ogni tipo di sport è ben accetto, purchè fatto bene e con passione; se siete stanchi e non avete energie oppure se non avete voglia, non saltate l’allenamento ma semplicemente rimandatelo al giorno successivo.

Non dimenticate di riscaldarvi prima di allenarvi e di fare anche defaticamento dopo l’allenamento, soprattutto se non fate sport da un po’ di tempo; in questo modo eviterete strappi muscolari, contrazioni ed altri effetti collaterali derivanti da fasi pre e post allenamento non corrette.

La seconda edizione del format “Le Nozze che Vorrei” tornerà a colorare il lungomare di Marina di Massa mercoledì 4 agosto nella splendida cornice di Villa Cuturi, come nella precedente edizione. Si tratta di un evento esclusivo dedicato alle future coppie di sposi in cerca di ispirazione e novità; attrae tutti coloro che hanno interesse per il mondo del wedding.

Questo nuovo modo di interpretare le, ormai passate di moda, fiere sposi, è stato ideato dalla wedding planner Glenda Marradi e da Federico Faranna del tour operator “Viaggi di Mare”. Sono stati loro a riunire i principali fornitori del mondo del matrimonio e a volere fortemente un rappresentate di ogni categoria presente all’evento. L’idea è quella di trasformare la costa Apuana in una destination wedding anche di livello internazionale.

Il territorio infatti, con le sue numerose ed esclusive location, i suoi paesaggi unici e il clima mite, offre ai futuri sposi la possibilità di celebrare il matrimonio in ogni stagione.

La prima edizione, svoltasi a febbraio 2020, ha riscosso un grande successo, motivo per cui gli organizzatori hanno deciso di proporne una seconda, e probabilmente una terza, così da farlo diventare una ricorrenza importante per questo settore.

Il Wedding Show sarà pero’ un occasione di festa per tutti con sfilate in abito da sposa, musica e intrattenimento. L’evento del 4 agosto avrà inizio intorno alle 19, orario in cui ci sarà l’aperiwedding; a cura del food truck “Frullallà”. Dalle 21.30 alle 23 avrà luogo la sfilata degli abiti da sposa e da cerimonia dell’atelier “Le spose di Rosy”. Le modelle verrano truccate da Alice Ceragioli, una Make-up artist; mentre dell’acconciatura si occuperanno i parrucchieri di Hair Revolution.

La sfilata verrà intervallata dallo spettacolo di fuoco e led a cura del gruppo “Lumen Invoco”, il quale si esibirà a ritmo della musica suonata dalla band “Il Caffè degli artisti”. La band si occuperà di animare l’intera serata.

A conclusione dell’evento sarà possibile assistere allo scintillante spettacolo pirotecnico di “Diego Fuochi d’artificio”. Sarà inoltre presente Federica Cecchi, proprietaria dalla pasticceria “Piccola soave”, che addolcirà gli ospiti con alcune delle sue creazioni.

La Villa verrà allestita dal team di Exo-Usia, azienda che si occupa di allestimenti.

Brilla una nuova stella nel firmamento della ristorazione versiliese. Il ristorante “Al Mare” - lo trovate alla fine di viale Morin, proprio dietro la celeberrima piazza del Mercatino del Forte - è diventato in poco tempo un vero must per gli amanti del pesce freschissimo. Curato in ogni dettaglio dalla famiglia Pieraccini, offre una cucina ricercata e attentissima alla qualità della materia prima.

Il piatto di crudo

Divine, per esempio, le ostriche rosa fatte arrivare appositamente dal sito Étang de Thau, nel sud della Francia, noto perché qui si ricreano le maree per allevare il pregiato mollusco. Da provare assolutamente il piatto di crudo servito nel ghiaccio in puro stile francese, accompagnato dalle tartare di tonno e ricciola.

Tartare di tonno e ricciola

Dettagli che fanno la differenza. Del resto, da questa stagione in cucina c’è Simone Domenichelli, 42enne chef di Carrara ma formatosi alla corte del re Sole, o meglio al ristorante Les Cailloux di Parigi.

Dopo le superbe crudité, la nostra cena è proseguita con due primi - spaghetto vongole e bottarga, tagliolino al nero di seppia, pesto alle mandorle, crudo di scampi e lime - e due secondi - baccalà confit con la sua salsa su un letto di panzanella e gli scampi di mare con maionese fatta in casa.  Siccome anche l’occhio vuole la sua parte, lo chef assicura massima cura nella presentazione del piatto, che si fa piacere anche per l’abbinamento dei sapori. 

Il tortino di mango

E per finire, una caprese al cioccolato bianco e un freschissimo tortino al mango. Pure prelibatezze per concludere in bellezza.  

Impeccabile anche l’accompagnamento dei vini, discreto ma attento e premuroso il servizio. 

“Al Mare” ci ha convinto. La cucina è di grande livello, l’ambiente raffinato e il personale all’altezza del suo compito. Il conto? Basta non eccedere con la carta dei vini - ben calibrata e nemmeno particolarmente “carica” - e sarà più o meno ciò che ti aspetti sapendo che sei nel cuore del salotto buono della Versilia. 

Per lui si tratta di un ritorno a casa e quella in programma sabato prossimo 5 giugno alle ore 18 nel Giardino dei lecci di villa Bertelli a Forte dei Marmi nell’ambito della rassegna Parliamone in Villa è la prima presentazione ufficiale del suo nuovo libro Il calamaro gigante, edito da Feltrinelli e uscito da pochissimi giorni. Fabio Genovesi mette ancora il mare al centro del suo ultimo lavoro letterario. Del mare non sappiamo nulla, però ci illudiamo del contrario: passiamo una giornata in spiaggia e pensiamo di guardare il mare, invece vediamo solo la sua buccia, la sua pelle salata e luccicante.

Forse perché appena sotto c’è una vita così diversa e strabiliante da sembrarci impossibile.

Fabio impara tutto questo da bambino, quando a scuola deve disegnare il suo animale preferito, ma si prende addosso le risate della classe intera, perché tra tanti animali belli al mondo lui sceglie il calamaro gigante, “che non esiste”. Invece il calamaro gigante esiste eccome, seppure troppo grande e strano e vive nelle profondità di quel mare per il quale l’uomo moderno accetta, con allarmante disinvoltura, isole di plastica grandi come interi Stati.  Genovesi racconta la storia del calamaro, che intreccia abilmente ad altre storie. Le storie sono tutto – dice l’autore- sono quello che ci ha messi al mondo e dà un senso al nostro viaggio. E allora partiamo, per questa magnifica traversata alla deriva, per terra e soprattutto per mare, inseguendo i sogni, le passioni, l’impossibile. Insieme a coloro che al richiamo del calamaro gigante e della meraviglia hanno sempre risposto, contro tutto e tutti: pescatori delle Antille e preti dell’Emilia Romagna, esploratrici inglesi e spazzini di Pontedera, nonne che a cena parlano col marito morto, ragazze che per non calpestare le formiche smettono di camminare, bambini che si calano in un buco dove un tesoro li aspetta da quindicimila anni.

Avventure minime e clamorose, quotidiane e uniche: insieme formano un mare luccicante che – come il mare vero – è grande e pieno di prodigi. Quanta incredibile, assurda meraviglia esiste là sott’acqua, ma anche sopra, e tutto intorno. Saperlo ci spaventa e ci spaesa, ma dovremmo essere felici: una parte di quella meraviglia smisurata siamo noi, che se vogliamo sopravvivere, dobbiamo imparare il rispetto verso tutto quello che ci circonda e nel quale siamo immersi. Il libro fa sorridere, per la consueta ironia dell’autore, ma anche riflettere e tanto, su quello che possiamo ancora fare per questo nostro meraviglioso mondo.

L’appuntamento di sabato pomeriggio con Fabio Genovesi è il quinto in cartellone per la rassegna di talk show “Parliamone in villa 2021” con la conduzione del giornalista Enrico Salvadori. Arriva dopo il successo del tributo a Mia Martini andato in scena di fronte a una platea numerosa ma distanziata, secondo il pieno rispetto delle norme anti Covid. Sarà così anche sabato. L’incontro è a ingresso libero ma con prenotazione allo 0584 – 78-72.51.

Radio Bruno Toscana radio partner della manifestazione. Il Giardino dei lecci è stato allestito grazie a Vannucci Piante di Pistoia.

Bird, leader globale nel settore della micro-mobilità, presente in oltre 150 città nel mondo e 11 in Italia, annuncia l’introduzione dei propri monopattini elettrici a noleggio nel Comune di Camaiore, lungo la  Passeggiata di Lido.

A Lido di Camaiore il servizio entrerà a pieno regime a partire da venerdì 28 maggio con il posizionamento di una flotta di 150 monopattini Bird Two, modello di riferimento per il mercato per prestazioni, affidabilità, autonomia ed esperienza di guida, e risponde alla volontà dell’Amministrazione comunale di incentivare l’utilizzo di modalità di trasporto alternative sempre più smart e sostenibili.

Il servizio verrà avviato nel rispetto delle disposizioni ministeriali che disciplinano l’utilizzo dei monopattini elettrici e consentirà la circolazione e il rilascio dei veicoli Bird all’interno delle zone indicate dall’Amministrazione.

Saranno inoltre previste tariffe dedicate e agevolate in base all’utenza, in particolare per gli operatori sanitari comunali, i quali potranno beneficiare di un numero di corse gratuite ogni giorno. Potranno usufruire del servizio di Bird gli utenti a partire dai 14 anni di età, per i quali è prevista l’obbligatorietà del casco fino ai 18 anni. Sarà necessario scaricare e installare sul proprio smartphone (Android o Apple) l’app Bird, che permetterà di localizzare il  monopattino più vicino e riservarlo per un massimo di 30 minuti. Sarà possibile sbloccare il veicolo e avviare il noleggio inquadrando tramite
app il QR code visualizzato sul monopattino selezionato. Per rilasciarlo a destinazione raggiunta, sarà infine necessario scattare una foto per dimostrarne il corretto posizionamento.

.

A partire da giovedì 20 aprile il mercato settimanale nel centro storico di Pietrasanta sarà in parte dislocato anche in Piazza Matteotti, di fronte al Municipio, per consentire l’intervento di riqualificazione del lato sud-est di Piazza Statuto. La modifica all’assetto storico del mercato settimanale sarà temporanea e parziale fino al termine dell’intervento che si concluderà intorno al 30 giugno 2021. I posteggi interessati dallo spostamento temporaneo sono quelli prospicenti all’area del cantiere di Piazza Statuto che saranno collocati in Piazza Matteotti. A comunicarlo è il Comune di Pietrasanta che ha incontrato negli scorsi giorni i rappresentanti degli ambulanti. “Ringrazio gli ambulanti, i loro rappresentanti per la disponibilità e la collaborazione e per aver compreso l’urgenza e la necessità di questo intervento con la promessa di riconsegnare il lato sud-est di Piazza Statuto quanto prima e ripristinare quindi l’assetto storico del mercato. – spiega l’assessore alle attività produttive, Francesca Bresciani – Lo spostamenti di una parte dei mercati, che è collegato ad un’altra serie di provvedimenti alla viabilità che interessano anche via Capriglia e naturalmente Piazza Statuto, riguarda una trentina di posteggi”. L’amministrazione ha incontrato in due occasioni i rappresentanti degli ambulanti: “anche stamani (oggi, ndr) faremo un giro tra gli ambulanti – spiega ancora la Bresciani – per ringraziarli e per fornire tutte le informazioni di cui avranno bisogno”. Infine il mercato settimanale di Tonfano che da sabato 17 aprile, in conseguenza del ritorno della Toscana in fascia arancione, tornerà al gran completo (alimentare e non alimentare).

Il Comune di Pietrasanta ricorda anche tutti i provvedimenti di modifica alla viabilità. Piazza Statuto: dal 17/04/2021 per tutta la durata dei lavori di riqualificazione di p.zza Statuto, divieto di sosta con rimozione forzata e di transito ad eccezione degli operatori del mercato dei produttori agricoli, dalle 07,00 alle 15,00 di ogni sabato sulla porzione lato Massa; dal 15/04/21 al 15/06/21 divieto sosta 0-24 con rimozione sul perimetro lato Viareggio della piazza e nella parte di quello lato mare riservato ai ciclomotori e motocicli; dal 15/04/21 al 28/05/21 divieto di sosta 0-24 con rimozione su cinque (5) stalli di sosta a pagamento posti sul perimetro lato Massa nei pressi della parte sottostante la Croce Verde, rappresentati in rosso nell'allegato a questo dispositivo.

Piazza Matteotti: il giorno 16/04/21 dalle 08,00 alle 12,00 divieto di sosta con rimozione dei veicoli nella porzione a mare della corsia di transito parallela all'aiuola centrale.

Via Capriglia: dal 15/04/21 al 28/05/21 divieto di sosta 0-24 con rimozione sui tre (3) stalli di sosta riservati agli autorizzati Ztl.

The Versilia Lifestyle è una testata giornalistica iscritta al Tribunale di Lucca n. 3 2018
Direttore Responsabile
Isotta Boccassini
Editore Associazione Culturale più informati più sicuri
Via San Giorgio, 53 – 55100 Lucca – P.i. 02437380468
Design by
Copyright @2020 The Versilia Lifestyle - Privacy Policy