THAYAHT, l’artista che scrutava i cieli della Versilia

di MIRKO SPINETTI

THAYAHT e la Versilia.

La prima tuta Made in Italy, un carro a vela che sfreccia sulla battigia, un macchinario per scovare gli ufo, una casa gialla sulla spiaggia di Tonfano. Non stiamo cercando di confondervi proponendo una lista nonsense su temi casuali, piuttosto vogliamo titillare la vostra curiosità preparandovi alla storia di questo numero.

Signori, signore e signor*, abbiamo il piacere di parlavi di un genio dimenticato del panorama artistico italiano del ‘900, Ernesto Michahelles, alias THAYAHT.

THAYAHT e suo rapporto con il Futurismo

Ernesto nasce a Firenze nel 1893, in una famiglia crogiuolo di identità, da madre anglo-americana e padre tedesco. Cresce in un ambiente ricco, artisticamente e non solo, e grazie anche al considerevole retaggio genetico che può vantare (il bisnonno era lo scultore statunitense Hiram Powers), debutta nel mondo dell’arte a 22 anni. Tommaso Marinetti lo arruola nel Futurismo insieme al fratello Ruggero Alfredo; da allora si faranno conoscere con i nomi di THAYAHT e RAM.

THAYAHT in tuta

Nel 1918 inizia a lavorare a Parigi nel campo dell’alta moda per la maison di Madeleine Vionnet e solo due anni dopo, insieme al fratello, inventa la TUTA, indumento moderno, versatile, pensato per essere realizzato in casa grazie ad un cartamodello, che verrà distribuito sul quotidiano «La Nazione». Sarà il boom in “tuta” Europa… e non solo, ma questa è un’altra storia. L’editing è tiranno e non abbiamo ancora citato la Versilia! Rimediamo subito.

THAYAHT e la Versilia

Fu a Viareggio nell’agosto del 1917, presso il Select Palace Hotel (ora Grand Hotel Principe di Piemonte), che THAYAHT fece l’amicizia di Djagilev e Massine, due famosi ballerini che gli faranno conoscere Madeleine Vionnet. Ed è sempre in Versilia, nella Marina di Pietrasanta di fine anni ‘30, che THAYAHT si rifugia nel suo buen retiro, la “casa gialla”.

La casa gialla al Tonfano

La dimora del Tonfano, ristrutturata secondo i concetti di funzionalismo e modernità, è già da anni studio e teatro della genesi delle opere dell’artista.

THAYAHT ama profondamente la Versilia, così ricca di dinamismo, che coglie nell’impeto delle onde e nello sferzare del vento. Ama la gente del posto, sincera e concreta.

La stessa gente che lo osserva un po’ stupita, ma anche divertita, mentre solca veloce la spiaggia sul suo “carro vela”, importando nel Bel Paese uno degli sport più comuni del nord Europa atlantico. THAYAHT ama i silenzi siderali della notte e il bagliore dei corpi celesti, così tanto da voler installare sul tetto della casa gialla i telescopi utili per descrivere e illustrare meteore, aurore boreali e altri strani fenomeni.

Il desiderio più grande resta comunque quello di poter conoscere ciò che è nascosto agli occhi ma nudo alla mente. Fin da giovanissimo si era avvicinato al mondo dell’esoterismo, entrando in contatto con personaggi emblematici, come il teosofo indiano Jiddu Krishnamurti, considerato da molti occultisti incarnazione del Buddha Maitreya.

Il primo ufologo che scrutava i cieli della Versilia

Questa è l’anima del genio, divisa tra ossessione per i prodigi della tecnica e attrazione verso le cangianti sfumature dell’anima. Madeleine Vionnet conosce bene questo lato dell’amico e gli invia una serie di articoli sugli avvistamenti di “dischi volanti” ed esseri umanoidi verificatisi in Francia negli anni ’50. Sarà la scintilla che porterà THAYAHT a diventare uno dei primi ufologi al mondo e a fondare in Italia, nel 1954, il Centro
Indipendente Raccolta Notizie Osservazioni Spaziali, che ha sede nella sua nuova abitazione a Fiumetto.

Qui è dove passa il tempo ad indagare l’ignoto, documentando gli avvistamenti dei testimoni oculari, elabora teorie sull’energia dei meridiani lungo i quali si muoverebbero gli UFO e progetta strumentazioni che rilevano variazioni nel campo magnetico per segnalare l’avvicinarsi dei dischi volanti.

Le ricerche si interrompono nel 1959, quando THAYAHT muore a Marina di Pietrasanta all’età di 66 anni, lasciando in eredità al mondo la propria creatività eclettica e una finestra aperta, affacciata sull’ipotesi di mondi inesplorati e verità celate.

E se siamo riusciti a far nascere in voi la curiosità, vi invitiamo a conoscere meglio opere e vita di un grande artista che ha calcato la terra della Versilia, ne ha respirato l’aria, sorseggiato le acque ma, soprattutto, ne ha scrutato i cieli.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono in fase di finitura le nove piastre in bronzo che andranno a tracciare la “via dell'Arte” a Tonfano, lungo la rinnovata via Versilia.

“L'idea era unire anche visivamente l'elemento-mare e l'artigianalità artistica che contraddistingue Pietrasanta ma che si svolge soprattutto in centro – spiega il consigliere comunale Daniele Mazzoni, promotore dell'itinerario artistico – ecco perché troviamo conchiglie e barche a vela accanto agli strumenti tradizionali degli artigiani, a partire dalle mani. Il centro storico e la Marina collegate dall’arte: un altro impegno preso con i cittadini e mantenuto”.Le piastre sono di due forme e dimensioni differenti: sette rettangolari, da 30x20, per contrassegnare i siti di esposizione delle opere, a disposizione di laboratori e artisti; le altre due, da 80x80, saranno posizionate all'inizio e alla fine di via Versilia. Tutte in bronzo, create dallo scultore pietrasantino Matteo Castagnini e realizzate dalla fonderia Mariani, saranno applicate al camminamento in asfalto natura, in complanarità con il piano strada.

Intanto, sulla nuova passeggiata della Marina sono stati sistemati gli arredi, “panchine e cestini stradali – conferma l'assessore al lavori pubblici, Matteo Marcucci – stiamo per ultimare gli stalli destinati al carico e scarico merci, sulle vie Cairoli, Palestro e Da Vinci e, appena posizionate le nove piastre in bronzo, il piano di riqualificazione potrà dirsi completato”. Domenica 5 giugno è la data già fissata per l'atteso taglio del nastro.

A partire da giovedì 20 aprile il mercato settimanale nel centro storico di Pietrasanta sarà in parte dislocato anche in Piazza Matteotti, di fronte al Municipio, per consentire l’intervento di riqualificazione del lato sud-est di Piazza Statuto. La modifica all’assetto storico del mercato settimanale sarà temporanea e parziale fino al termine dell’intervento che si concluderà intorno al 30 giugno 2021. I posteggi interessati dallo spostamento temporaneo sono quelli prospicenti all’area del cantiere di Piazza Statuto che saranno collocati in Piazza Matteotti. A comunicarlo è il Comune di Pietrasanta che ha incontrato negli scorsi giorni i rappresentanti degli ambulanti. “Ringrazio gli ambulanti, i loro rappresentanti per la disponibilità e la collaborazione e per aver compreso l’urgenza e la necessità di questo intervento con la promessa di riconsegnare il lato sud-est di Piazza Statuto quanto prima e ripristinare quindi l’assetto storico del mercato. – spiega l’assessore alle attività produttive, Francesca Bresciani – Lo spostamenti di una parte dei mercati, che è collegato ad un’altra serie di provvedimenti alla viabilità che interessano anche via Capriglia e naturalmente Piazza Statuto, riguarda una trentina di posteggi”. L’amministrazione ha incontrato in due occasioni i rappresentanti degli ambulanti: “anche stamani (oggi, ndr) faremo un giro tra gli ambulanti – spiega ancora la Bresciani – per ringraziarli e per fornire tutte le informazioni di cui avranno bisogno”. Infine il mercato settimanale di Tonfano che da sabato 17 aprile, in conseguenza del ritorno della Toscana in fascia arancione, tornerà al gran completo (alimentare e non alimentare).

Il Comune di Pietrasanta ricorda anche tutti i provvedimenti di modifica alla viabilità. Piazza Statuto: dal 17/04/2021 per tutta la durata dei lavori di riqualificazione di p.zza Statuto, divieto di sosta con rimozione forzata e di transito ad eccezione degli operatori del mercato dei produttori agricoli, dalle 07,00 alle 15,00 di ogni sabato sulla porzione lato Massa; dal 15/04/21 al 15/06/21 divieto sosta 0-24 con rimozione sul perimetro lato Viareggio della piazza e nella parte di quello lato mare riservato ai ciclomotori e motocicli; dal 15/04/21 al 28/05/21 divieto di sosta 0-24 con rimozione su cinque (5) stalli di sosta a pagamento posti sul perimetro lato Massa nei pressi della parte sottostante la Croce Verde, rappresentati in rosso nell'allegato a questo dispositivo.

Piazza Matteotti: il giorno 16/04/21 dalle 08,00 alle 12,00 divieto di sosta con rimozione dei veicoli nella porzione a mare della corsia di transito parallela all'aiuola centrale.

Via Capriglia: dal 15/04/21 al 28/05/21 divieto di sosta 0-24 con rimozione sui tre (3) stalli di sosta riservati agli autorizzati Ztl.

Pubblicato l’avviso di gara ufficiosa per la concessione d’uso dei locali a piano terra dell’ex Incanto al Tonfano. Il bando è già disponibile sul sito del Comune di Pietrasanta. Dopo il bando la terrazza panoramica “Ristorante La Terrazza”, in scadenza il prossimo 16 febbraio, l’amministrazione comunale di Pietrasanta è intenzionata a concedere in affitto anche i locali dell’ex agenzia Cav. Dini a prevalenza destinazione turistica e commerciale che si affacciano lungo il viale Roma (lato ovest).

L'unità immobiliare è composta da due vani, due disimpegni e un servizio per complessivi mq. 120,00 circa di SUL - mq. 102,00 (SU) circa. Le facciate esterne del fabbricato si presentano ordinarie, mentre all'interno le finiture sono di buona fattura con pavimenti in parquet di legno, pavimenti e rivestimenti dei servizi in ceramica, pareti e soffitti intonacati e tinteggiati, serramenti esterni in alluminio con vetro camera, porte interne in mdf laccate. L'unità immobiliare è dotata di impianto elettrico, impianto di riscaldamento autonomo alimentato a gas metano, impianto di climatizzazione e impianto idro sanitario allacciato all'acquedotto pubblico e alla fognatura. La durata della concessione è prevista in nove anni ad un canone a base di gara di 22 mila euro con scadenza rate mensili.

Coloro che intendano partecipare alla gara, dovranno far pervenire la loro manifestazione di interesse a essere invitati alla trattativa – redatta in lingua italiana - all’Ufficio Protocollo del Comune di Pietrasanta – Piazza Matteotti n. 29 - 55045 Pietrasanta, entro il termine perentorio delle ore 12,00 del giorno 23 febbraio secondo le modalità di cui all'avviso nonché alle condizioni generali allegate al citate avviso, il cui testo integrale è affisso all'Albo Pretorio del Comune e pubblicato ai sensi dell'art. 25 del vigente Regolamento per la gestione del patrimonio immobiliare del Comune di Pietrasanta.

 

Bando e documentazione completa sono presenti sul sito www.comune.pietrasanta.lu.it

 

 

Per informazioni www.comune.pietrasanta.lu.it e pagina ufficiale www.facebook.com/comunedi.pietrasanta?fref=ts

The Versilia Lifestyle è una testata giornalistica iscritta al Tribunale di Lucca n. 3 2018
Direttore Responsabile
Isotta Boccassini
Editore Associazione Culturale più informati più sicuri
Via San Giorgio, 53 – 55100 Lucca – P.i. 02437380468
Design by
Copyright @2020 The Versilia Lifestyle - Privacy Policy