Grande attesa a Tonfano per il raduno di GoVersilia in occasione della 1000 Miglia

Mille Miglia in Versilia.

Si riscaldano i motori a Tonfanoa Marina di Pietrasanta, per il saluto alla “1000 Miglia” con un raduno di auto e moto storiche promosso dal Gruppo GoVersilia con il patrocinio del Comune di Pietrasanta e la collaborazione del Faruk Beach Club.

Mille Miglia in onore di Barsanti e Matteucci

Dopo il grande successo delle passate edizioni ritorna il “GoVersilia Pietrasanta Classic Bar.Ma.” in onore di Barsanti e Matteucci. L’evento nato grazie alla passione per il territorio ed il fascino del passato che solo i motori d’epoca sanno suscitare.

Il raduno promosso da “GoVersilia” in occasione del passaggio della “1000 Miglia” offre gratuitamente, ai singoli privati, la possibilità di partecipare con i propri veicoli d’epoca e storici.

L’appuntamento è per il 12 giugno 2024 a Tonfano, i veicoli iscritti al raduno potranno accedere a partire dalla mattina nelle aree prescelte e potranno essere ammirati durante l’intera giornata passeggiando sul lungomare pietrasantino nel tratto compreso tra il Pontile di Tonfano e la location del Faruk Beach Club.

GoVersilia rinnova il suo impegno a Tonfano, nel cuore della Versilia, che in questo magnifico luogo ben accoglie le auto del raduno e della storica corsa. Oltre alle spiagge e il mare, che offrono una vista magnifica sulle vicine Alpi Apuane, si potranno ammirare anche importanti opere d’arte tra cui: “The building bridges” realizzata dallo scultore Lorenzo Quinn.

Una giornata di relax al Faruk Beach Club

Ma anche altre sparse per il territorio, impossibile citare tutti gli artisti. Non mancherà l’ospitalità versiliese dove per l’intera giornata presso il Faruk Beach Club i partecipanti potranno tra l’altro rilassarsi in spiaggia e fare bagni.

Questa sarà una buona occasione per ricordare ai frequentatori, simpatizzanti e cittadini di Pietrasanta che il motore a scoppio nacque anche qui, e lo fece grazie alle genialità di un fisico e di un ingegnere.

Infatti, il 6 giugno 1853, due Toscani depositarono all’Accademia dei Georgofili un documento con la descrizione dell’invenzione del primo motore a scoppio della storia.

Questo portò alla nascita della prima vettura, il triciclo di Benz. Padre Eugenio Barsanti, un insegnante di fisica nato a Pietrasanta, e l’ingegnere Felice Matteucci di Lucca, contribuirono così alla nascita del “Futurismo” in quanto fu proprio il motore a scoppio a permettere la nascita di quell’ebrezza della velocità che, in seguito, divenne leggenda nei nomi di Enzo Ferrari, Antonio Ascari, Tazio Nuvolari, Clemente Biondetti.

Un angolo foto set per i fotoamatori

Tante novità per l’edizione di quest’anno, tra cui la realizzazione artistica di un body painting.

Sarà un connubio tra bellezza e motori perché tornerà con noi la docente e campionessa italiana nella categoria fluo di body painting Alessandra Lari che, durante il la giornata, realizzerà un'opera a tema per il Gruppo.

Al termine dell’opera sarà disponibile un angolo foto set per i fotoamatori ma anche per le persone che vorranno farsi fotografare. A chi fosse sfuggito presso la Fondazione Carnevale di Viareggio sono ancora aperte le nuove iscrizioni ai corsi di face painting di cui Alessandra è docente.

Torna anche il prestigioso “Premio Eleganza Clemente Biondetti” ed.2024, dedicato a questo grande corridore toscano, dominatore di ben quattro Mille Miglia, di cui tre consecutive (1947, 1948 e 1949) che sarà consegnato dagli organizzatori dell’evento e da una giuria di eccellenza.

Non potranno mancare gli scatti fotografici che insieme alla manifestazione andranno a contribuire ai contest fotografici. Le migliori foto, sia alle auto in esposizione che a quelle di passaggio, verranno premiate.

In sostanza un’occasione da non perdere per gli amanti dell’arte, della cultura e della bellezza, ma soprattutto per la fotografia d’auto d’epoca e per la storia della mitica 1000 miglia. Simbolo senza tempo di come il motore a scoppio cambiò la vita di tutti. I posti sono limitati, sarà data priorità in ordine di richiesta.

Questo il link per la richiesta di partecipazione

Katia Corfini 

RIPRODUZIONE VIETATA

Lucca Summer Festival al via.

Non possiamo non fare un salto nella vicina città dell'arborato cerchio perché, ancora una volta, la manifestazione voluta 26 anni fa dal patron Mimmo D'Alessandro porta oltre confine l'attenzione attorno ad una città che ormai è diventata una meta di grande appeal.

Quest'anno lo seguiremo più da vicino, anche se non si tratta di un evento che si svolge in Versilia.

Una parata di stelle sugli spalti delle Mura urbane

Mimmo D'Alessandro non è uno che si accontenta. Tutt'altro. E l'edizione che sta per cominciare si annuncia come una delle migliori di sempre. Qualche nome? Eric Clapton, Ed Sheeran, Rod Stewart, Lenny Kravitz, Smashing Pumpkins, Duran Duran. 

Bastano e avanzano per confermare lo spessore di una manifestazione che, nonostante 26 anni sulle spalle (il primo concerto lo tenne Bob Dylan il 6 luglio 1998), sembra non invecchiare mai, riuscendo a superarsi ogni volta.

Vivremo 19 serate, alcune delle quali già sold out da tempo. Sono già più di 200mila i biglietti venduti e i primi appuntamenti si svolgeranno sugli spalti delle mura che, dal 2026, potrebbero diventare l'unica sede per i concerti mandando in pensione piazza Napoleone.

Ad aprire l’edizione 2024 sarà Eric Clapton il 2 giugno, a seguire Ed Sheeran sempre di fronte alle mura urbane. Il Lucca Summer Festival si sposterà poi in piazza Napoleone, come tradizione vuole, gli artisti più attesi sono sicuramente Rod Stewart, Lenny Kravitz, Smashing Pumpkins e i Duran Duran.

Nove concerti italiani e Riccardo Muti in Mondovisione

Saranno ben 9 i concerti in esclusiva italiana e per la prima volta nella storia del Festival alcuni artisti (Ed Sheeran e Duran Duran) programmeranno una doppia data all’interno del cartellone.

Ci sarà spazio anche per un evento speciale legato alla musica classica che vedrà il Maestro Riccardo Muti interpretare i capolavori di Puccini di fianco alle Mura: un evento veramente imperdibile che sarà anche in diretta Rai in mondo visione dalle nostre bellissime mura storiche, una splendida cartolina per Lucca.

“Dopo più di 25 anni di attività sembra ormai impossibile potersi migliorare e invece credo di poter dire che quella che stiamo per vivere sarà la miglior edizione di sempre di Lsf – ha detto un Mimmo D’Alessandro visibilmente entusiasta -. C’è una line up veramente grossa, partiamo con il maestro Eric Clapton, che era tanto che rincorrevo, dopo un primo concerto avuto in piazza Napoleone, in quest’edizione sarà sugli spalti delle mura.

Lucca Summer Festival raddoppia: in arrivo anche i talk show

Grande novità i talk show, condotti dal giornalista del Fatto Quotidiano Alessandro Ferrucci. Previste tre serate, conil ritorno di Vittorio Cecchi Gori per la prima volta di fronte al pubblico dopo il ricovero. Al suo fianco ci saranno anche, Eleonora Daniele, Ivan Zazzaroni. L’8 luglio ospite sarà Marco Travaglio.

Dal 30 Giugno il programma del Lucca Summer Festival continuerà in Piazza Napoleone, con altre 17 straordinarie serate.

La prima (30 giugno) vedrà sul palco la dance Edm degli Swedish House Mafia a cui seguiranno due dei nomi più interessanti della nuova scena musicale: il trapper Tedua (3 Luglio) e Geolier (5 Luglio), fresco del successo ottenuto al Festival di Sanremo. Il 6 Luglio Tom Morello, una delle chitarre rock più incredibili della storia, aprirà la serata per poi lasciare il palco a The Smashing Pumpkins e al loro attesissimo unico concerto in Italia.

Il giorno dopo, 7 Luglio, il gran ritorno in Piazza Napoleone di Rod Stewart, che ha generato un’aspettativa talmente alta da essere stato il primo concerto di questa edizione ad andare sold out. Si riprenderà l’11 Luglio con il massimo esponente del nuovo cantautorato italiano Calcutta, per poi assistere il 12 Luglio all’ attesissimo show di Lenny Kravitz che suonerà i brani del suo nuovo album per la prima volta in Italia proprio a Lucca.

Al Lucca Summer Festival tornano i Duran Duran, due le date per loro

Il jazz sarà di scena il 15 Luglio con la favolosa cant   vante/pianista canadese Diana Krall mentre il giorno dopo, 16 luglio, toccherà a un monumento dell’American rock come John Fogerty, già leader dei Creedence Clearwater.

Il week end lungo che segue inizia giovedì 18 Luglio con il rap italiano di Salmo e Noyz Narcos, il pop eclettico di Mika (19 Luglio) e quello melodico di Sam Smith (20 Luglio, unica data italiana) per terminare domenica 21 con i Duran Duran, anche loro in esclusiva nazionale.

La richiesta per la band di Simon Le Bon e John Taylor è stata così alta da richiedere un secondo show che si terrà due giorni dopo, martedì 23 Luglio.

Il 24 Luglio saranno di scena prima il virtuoso del basso Marcus Miller e poi la leggendaria band Toto guidata da Steve Lukhater. Il sipario calerà venerdì 26 Luglio con Gazzelle, altro nome di spicco della nuova scena italiana.

Clicca qui per acquistare i biglietti ancora disponibili.

Dopo il successo della scorsa edizione torna “Scatta la Marina”.

Il contest fotografico, che GoVersilia e il Consorzio di Promozione Turistica della Versilia rinnovano in occasione della manifestazione “Marina in Fiore 2024”, dedicato alla fascia costiera del territorio pietrasantino.

Format vincente non si cambia

Con l’arrivo della Primavera infatti, si sono recentemente conclusi i contest invernali del gruppo GoVersilia che come ogni anno vedono presentate le migliori immagini nella serata dedicata dal titolo “Pietrasanta e la Versilia in un click”, permettendo ai fotoamatori di riscaldarsi per il nuovo progetto fotografico.

Il format di Scatta la Marina 2024 segue il modello 2023.

Scatta la Marina GoVersilia

In collaborazione con il Consorzio di promozione Turistica della Versilia e il Comune di Pietrasanta sede del contest. Il regolamento è semplice: le foto potranno essere scattate su tutto il territorio delle frazioni della Marina in qualsiasi contesto e per qualunque argomento. In particolare dando rilievo alla Fiera come soggetto principale ma senza limitare i partecipanti alla propria creatività.

Quest’anno inoltre si potranno aggiungere dei contenuti letterari come una poesia o una citazione (opzione facoltativa per i partecipanti).

Scatta la Marina, c'è tempo fino al 13 maggio

I fotoamatori inizieranno a scaldarsi già dal fine settimana del 20 Aprile. Potranno continuare ad inviare e pubblicare fotografie tramite immagini digitali fino alla mezzanotte del 13 Maggio.

L’occhio attento dei fotografi si orienterà non solo sulla ricca fioritura primaverile presente sul territorio della Marina, che si estende dalle Focette passando da MotroneTonfano Fiumetto, ma anche verso le tantissime manifestazioni e attività presenti con un ricco programma di appuntamenti su tutto il territorio che offrirà moltissime occasioni di scatto.

Partendo da Tonfano nell’area del pontile con il Pietrasanta Beach Throwdown crossFit che vede la partecipazione di oltre 800 atleti provenienti da tutta Italia, all’incantevole Parco della Versiliana che ospita il Garden Show in Versiliana nei giorni dal 25 al 28 Aprile, alle abbondanti fioriture di tutti i giardini. Con il suo culmine di Marina in fiore che quest’anno si svolgerà dal 3 al 5 Maggio 2024.

"Siamo contenti di rinnovare questo impegno - spiega Katia Corfini, capofila di Go Versilia - donando un tocco di colore in più a queste intense giornate di manifestazioni nel territorio della Marina. Ma soprattutto incontrando la grande richiesta ed entusiasmo dei nostri fotoamatori che festeggiano quest'anno il decennale con quasi diecimila iscritti".

Un grande contenitore in cui scatenare la creatività

Le immagini e i testi opzionali potranno essere pubblicate sui social di GoVersilia, Instagram o inviate per email con un titolo che rappresenti il significato della foto e la dicitura e/o hashtag “Scatta la Marina”.#ScattaLaMarina #GoVersilia #InVersilia #VisitVersilia.

La libertà di scelta dei fotografi sarà totale in quanto la manifestazione stessa, “Marina in Fiore 2024”, raccoglie un’ampia scelta al suo interno. Il contest sarà come un grande contenitore in cui c’è posto per tutto e per tutti. Questa è l’idea, che GoVersilia, rinnova ad ogni fotografo che ami il territorio di Marina di Pietrasanta.

Scatta la Marina GoVersilia

Inoltre proprio grazie al grande lavoro sociale fatto, per il cittadino ed il territorio, in questi ultimi tempi il Gruppo GoVersilia offrirà ai visitatori anche una panoramica delle tante attività svolte durante l’anno.

Fotografi e turisti potranno così ammirare anche quest’anno alcune fotografie scelte dal concorso “Pietrasanta d’inverno” e “Scatta la Marina 2023” presso le attività commerciali della Marina e la Proloco. Potranno così avere una visione diretta degli scatti che andranno ad arricchire la mostra “Errante”. Mostra che contiene fotografie dedicate anche alla nuova tradizione popolare “Gesù dei Pescatori e della gente di mare”.

Scatta la Marina per valorizzare il suo litorale

Immagini con il potere di valorizzare non solo la bellezza del territorio in ogni stagione, ma anche, la storia delle origini di questo magnifico litorale.

Le immagini potranno essere pubblicate sui social di GoVersilia, Instagram o inviate per email con un titolo e/o descrizione che rappresenti il significato della foto e la dicitura e/o hashtag “Scatta la Marina”.

Per la pubblicazione delle foto gli hashtag da utilizzare sono: #GoVersilia #ScattaLaVersilia #InVersilia #VisitVersilia   #ScattaLaMarina #GoVersilia #InVersilia #VisitVersilia.

In caso eccezionale per chi ha problemi ad utilizzare gli hashtag può indicare nei commenti o nella descrizione della foto “Concorso GoVersilia” oppure “Concorso Scatta la Marina”.

Le immagini digitali dei concorsi fotografici sono visibili sul gruppo FB GoVersilia, sui profili IG per chi non può o vuole pubblicarle può inviarle anche via email agoversilia@gmail.com

Buona luce a tutti partecipanti

Ulteriori informazioni e regolamento disponibili sul gruppo Goversilia https://www.facebook.com/groups/goversilia

#GoVersilia #ScattaLaMarina #MarinadiPietrasanta #Inversilia #Visitversilia #Tonfano #MarinadiPietrasanta

Un happening elegante e selezionato quello di giovedì scorso al Palace Hotel Viareggio per la presentazione dell'edizione autunnale del periodico The Versilia Lifestyle.

Dopo il successo degli appuntamenti estivi, rispettivamente al Bagno Felice Primo Forte Dei Marmi e al Faruk di Marina di Pietrasanta, la redazione guidata dai direttori Isotta Boccassini e Lodovico Poschi Meuron ha fatto tappa in una location d'eccellenza in Versilia, in pieno stile liberty.

Alla serata The Versilia Lifestyle sono intervenuti imprenditori, autorità, stampa e influencer

Un aperitivo luculliano organizzato dall'albergo diretto dal direttore Maurizio Lavetti ha allietato i presenti: collaboratori, televisioni, stampa, autorità, imprenditori, influencer, partner e sponsor non sono voluti mancare ad un appuntamento molto atteso.

Anche il primo cittadino Giorgio Del Ghingaro tra i prestigiosi ospiti: tanti i complimenti dei partecipanti alla redazione per il lavoro che svolge per il territorio, mirato ad offrire un'informazione di qualità che racconta le nostre eccellenze di ieri e di oggi con uno stile unico.

Presente anche la titolare del Palace Maria Cristina Marcucci, l'architetto Tiziano Lera, che ha contribuito all'edizione autunnale del periodico con un personale ricordo dello scultore Fernando Botero, recentemente scomparso.

Ad impreziosire la serata la mostra fotografica su Viareggio di Katia Ketty Corfini di GoVersilia; e ancora i Baciotti, biscotti allo Scoppolato di Pedona; i vini di Giardini Ripadiversilia; i cadeaux di Bacci Profumerie di Forte dei Marmi e ovviamente la presenza dei collaboratori Gioele Poli, Marisa Pagliuca, Alessio Francesconi e Laura Zaffaroni.

Grande attesa per la prossima uscita di The Versilia Lifestyle

Ad allietare la serata le note del pianista Adriano Barghetti.

Grande attesa per la prossima edizione del giornale, quella invernale, che sarà in distribuzione gratuita in tutta la Versilia dall'8 dicembre 2023 al 7 gennaio 2024.

Due giorni “formato famiglia”, a Pietrasanta, per la festa di Halloween che offrirà dolcezze e intrattenimento “spaventoso” dalla Marina al centro storico.

Primo appuntamento fissato per domenica 29 ottobre, a Tonfano: a partire dalle 16, in piazza XXIV Maggio e via Versilia la parata in maschera a cura del gruppo “Per Servire”, con i più celebri “cattivi” del mondo Disney; nello Spazio Agorà giochi e sorprese con la contrada Marina e, fra i negozi della frazione, tanti allestimenti “da paura”.

Martedì 31dalle 16, a Tonfano, parola d'ordine “Dolcetto o Scherzetto?”, celebre motto di Halloween che l'associazione Marina Eventi trasformerà in dolcissimi bomboloncini stregati (offerti dal Caffè Margherita) ed entusiasmanti giri di giostra al parco giochi La Pinetina, per tutti i bambini mascherati. Sempre martedì, alle 20,30, la biblioteca comunale “Carducci” accoglierà i piccoli più coraggiosi per una serata da brividi, con letture da paura e tante sorprese rigorosamente a tema.

Tutti gli appuntamenti sono a partecipazione libera e gratuita; per la “Biblioteca da brividi”, consigliata a partire da 6 anni di età, è obbligatoria la prenotazione al numero 0548 795500.

A Maggiano, psicofarmaci di nuova generazione e musicoterapia per curare i malati psichici furono utilizzati ben prima dell'introduzione della legge Basaglia che nel 1978 chiudeva i manicomi. 

Questa bella storia, scritta a quattro mani da Enrico Marchi e Marco Amerigo Innocenti, rivive in una pubblicazione di Maria Pacini Fazzi nell’ambito della collana “Quaderni della Fondazione Mario Tobino – Studi e Ricerche” che sarà presentata venerdì primo settembre alle 18 nella sala Pieraccini del Palazzo delle Muse di Viareggio.

Delia Scala madrina d'eccezione al festival di Maggiano

C’è stato un Festival della Canzone, in Lucchesia, seguito per sei anni, dal 1964 al 1969, da un pubblico più ampio - fino a tremila persone - di quello del Teatro Ariston di Sanremo.

A scrivere le canzoni, cantare e suonare sul palco erano i degenti dello psichiatrico di Maggiano (l’ospedale di Mario Tobino, riferimento per i malati di mente anche dei Viareggio e della Versilia per i quali esisteva un apposito reparto) aiutati e coordinati da alcuni operatori della struttura.

Psicofarmaci e musicoterapia, Maggiano curava così i suoi malati

Nel tempo la memoria si è persa, ma i meno giovani ricordano il successo di quella manifestazione (di cui più volte era stata madrina Delia Scala) che trovava grande spazio sui giornali locali e nazionale e attirava l’attenzione della Rai per documentare lo straordinario, benefico effetto della ludo e musicoterapia sui malati.

Documenti, immagini, filmati, audio e testimonianze ritrovate e raccolte nel libro “Leggera Cura - Quando Maggiano cantava” scritto dallo psichiatra Enrico Marchi, già dirigente del settore nella Asl, e dal giornalista-scrittore Marco Amerigo Innocenti.

Il lettore trova nel testo i QRCode attraverso i quali ascoltare e vedere con immediatezza le canzoni eseguite dai pazienti e le immagini della presentazione e dello svolgimento del Festival, al quale partecipavano anche le delegazioni di degenti di altri 14 ospedali psichiatrici, arrivati da tutta Italia.

A Viareggio, nel palazzo delle Muse, la presentazione del libro

La pubblicazione, a cura della casa editrice Maria Pacini Fazzi nell’ambito della collana “Quaderni della Fondazione Mario Tobino – Studi e Ricerche”, con prefazione della presidente Isabella Tobino, sarà presentata venerdì primo settembre alle 18 nella sala Pieraccini del Palazzo delle Muse.

Per gli intervenuti seguirà una visita gratuita alla mostra dedicata a D’Annunzio.

A Maggiano psicofarmaci di nuova generazione e musicoterapia per migliorare la cura dei pazienti nell'ospedale psichiatrico di Maggiano erano quindi prassi già 15 anni prima della legge del 1978 che chiudeva i manicomi. Terapie innovative e grande umanità per dimettere molti malati e permettere loro di girare liberi. La “settimana della cultura” che si teneva ogni anno nello psichiatrico reso famoso, oltre che dalle cure, anche dalle opere letterarie di Tobino prevedeva convegni e giornate di studio sulla malattia mentale. 

Ma il clou era il “Festival” che per buona parte dell’anno teneva attivi, partecipi e impegnati tanti degenti e parecchi operatori dell’ospedale psichiatrico.

The Versilia Lifestyle festeggia i suoi 5 anni.

Un happy hour davvero esclusivo quello andato in scena domenica sera al Bagno Felice 1 di Forte dei Marmi per festeggiare i cinque anni del periodico free press.

Tanti gli ospiti intervenuti che hanno celebrato insieme ai direttori Isotta Boccassini e Lodovico Poschi Meuron questa ricorrenza assieme all'uscita del nuovo numero del giornale.

Tanti ospiti illustri sulla spiaggia del bagno Felice 1

The Versilia Lifestyle è nato ufficialmente il 1 luglio 2018 e da allora è stato stampato periodicamente con notizie legate al mondo degli eventi, food & drink, moda e tendenze, cultura, ma anche storie e approfondimenti legati alla Versilia, rigorosamente in black & white.

Tra gli ospiti dell'evento l'architetto Tiziano Lera, il noto imprenditore Attilio Bindi, il nuovo direttore del Palace Hotel Maurizio Lavetti e ancora influencer come Aurora Giardina e Marisa Pagliuca, Katia Corfini di Go Versilia, il manager dello sport Maurizio Laudicino, Paolo Tacchi Wealth Advisor Banca Generali, la regina del burraco Domenica Giuliani, il medico estetico dei Vip Ginevra Migliori, il Principe del Pianobar Stefano Busà e ancora giornalisti, numerosi sponsor e partner dell'evento tra cui Alex Pasticceria, l'Altra Donna Vini Naturali, Farmacon, Frantoio Moro e Maite Distilleria Libera. Grande successo anche per la sfilata della giovane stilista Martina Donzella. 

"Siamo orgogliosi che The Versilia Lifestyle sia diventato punto di riferimento per il territorio: abbiamo vinto una sfida lanciata cinque anni fa e abbiamo tutta l'intenzione di intensificare le pubblicazioni durante tutto l'anno. Il nostro giornale è un connubio tra tradizione e innovazione, la chiave del successo della nostra amata Versilia", affermano i direttori.

Dopo il numero di luglio, attesissimo quello di agosto e quelli autunnali e invernali all'insegna di una Versilia autentica, punto di riferimento a livello internazionale.

Photo credits Francesca Cosci

 

di Isotta Boccassini

Gli studi classici e il percorso universitario in giurisprudenza lo indirizzavano verso l'avvocatura. Ma alla fine la ristorazione ha avuto la meglio.

Simone Andreano ormai è un'istituzione in Versilia. La sua fama è partita insieme al motore a propulsione di Pietrasanta, nel 2001, quando ha aperto con papà Salvatore e mamma Rita il ristorante Il Posto, consigliati nella location dall'architetto Tiziano Lera. Tanta la voglia di fare e l'esperienza maturata insieme al papà, un vero decano della ristorazione a livello internazionale. Con lui Simone dal '97 al 2001 ha vissuto l'avventura del ristorante Il Navicello, sul lungomare di Forte dei Marmi.

Simone con mamma Rita e Papà Salvatore

Prima ancora le esperienze nella gestione del Bagno Piemonte e Montecristo, sempre al Forte. Perché molti non lo sanno, ma nonostante faccia base a Pietrasanta, Simone è un fortemarmino doc!

Papà Salvatore per lui è stato un vero faro, insieme a mamma Rita, addetta a dolci e simpatia e sempre al pezzo in maniera "confortevole".
"Papà si era fatto le ossa al Palace di Saint Moritz come tournant - ci spiega Simone - un'esperienza formativa incredibile che lo ha portato a lavorare in tutto il mondo".
Lo Shah di Persia all'epoca frequentava il Palace, a cui chiese di organizzare insieme al ristorante Maxim's di Parigi la festa dei 2500 anni dell’impero persiano, nel 1971. È stata un'esperienza unica per Salvatore, che venne "arruolato" per questa missione assieme allo staff del Palace (oltre 480 persone erano state chiamate a lavorare a questo evento faraonico). Il figlio Simone ricorda con molto orgoglio questa esperienza di Salvatore: "È un evento che rimarrà nella storia. Mio padre ricevette come riconoscimento addirittura il Cucchiaio D'Oro. Pensate - prosegue Simone - che successivamente si inventò una zuppetta di mais per accontentare lo Shah, perché voleva provare a tutti i costi la polenta. È attualmente uno dei cavalli di battaglia del ristorante Il Posto e anche il piatto meno costoso".

Il Posto dagli albori degli anni duemila interpreta la tradizione e la rinnova con grande maestria, tanto da essersi imposto nel panorama locale come uno dei migliori ristoranti di pesce.

L'evoluzione e crescita della creatura di famiglia è andata di pari passo con il grande sviluppo di Pietrasanta, che negli ultimi 20 anni ha visto qui affermarsi mostri sacri del calibro di Botero, Mitoraj e Manganelli.

Dopo Il Posto è arrivato in piazza del Centauro a Pietrasanta il B'art, nel 2016. "Ho girato tanto il mondo come mio padre" racconta Simone "e ho sempre pensato che all'estero si bevesse meglio che in Italia, così ho deciso di aprire un cocktail bar moderno, di sapore internazionale. Questa è una cultura che abbiamo insegnato a Pietrasanta e che negli anni ci ha dato ragione". Il B'art per sei anni si è imposto come un locale di tendenza e innovatore in fatto di cocktail e proprio nel 2023 ha vissuto un'ulteriore evoluzione, che lo ha portato a trasformarsi nel Centauro. "Oltre ai cocktail abbiamo inserito la cucina, moderna, che punta all'esaltazione della materia e, a differenza del Posto, non interpreta la tradizione. Questa è la nostra nuova scommessa e non vedo l'ora di far vivere questo nuovo concept a una città all'avanguardia come Pietrasanta".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA

Partirà domenica 3 luglio la rassegna di eventi dello Spazio Incontri “Agorà” di Tonfano, il palcoscenico nel cuore di Marina di Pietrasanta a due passi dal mare che prende vita nelle calde sere d’estate.

Uno spazio molto amato, capace di attirare turisti e residenti di ogni età con una rassegna eterogenea composta da ben 40 appuntamenti.

Un calendario ricco di eventi – tutti a ingresso libero - dove si alterneranno concerti, presentazioni di libri, talk show, cabaret, sfilate di moda e tanta musica, spettacoli che animeranno la frazione di Tonfano per tutta l'estate.

Con l’Agorà offriamo ai tanti turisti che frequentano Marina di Pietrasanta un’opportunità di intrattenimento agile e piacevole – spiega il Presidente della Fondazione Versiliana Alfredo Benedetti ”. Quest’anno il cartellone è stato curato interamente dal nostro consigliere Riccardo Corredi, al quale con grande fiducia ho delegato la cura della programmazione e che ringrazio per l’entusiasmo e la dedizione dimostrati“ .

Un calendario eterogeneo quello pensato per l’Agorà, che vedrà tutti i venerdì sera dedicati alla moda di grandi e piccini: il concorso nazionale di bellezza Miss PiùMè, a cura di Also Eventi; un defilè dedicato all’abbigliamento dei più piccoli e i concorsi di bellezza La Bella d’Italia a cura di Natascia Alongi e Miss Blumare a cura di Arte e Moda, per la conduzione di Claudio Sottili.

Le serate musicali invece andranno in scena il sabato sera e vedranno una variegata offerta che accontenterà tutti i palati: il concerto di Aleandro Baldi, celebre cantautore fiorentino, che salirà sul palco insieme al conduttore e autore televisivo Walter Santillo;(23 luglio); l’omaggio alla grande Milva della celebre cantante Giovanna Nocetti, conosciuta semplicemente con il nome Giovanna, autrice ed interprete di tanti grandi successi nonché nota produttrice discografica (30 luglio); lo spettacolo di Caterina Ferri, poliedrica cantante e artista versiliese che sarà protagonista insieme ad Angelo Polacci in ’Tutto fa spettacolo’ (9 luglio); il concerto di Daniele Barsotti, già vincitore del Premio Castrocaro 2018 (24 agosto). E ancora i Be Kind Rewind con musiche anni ’80 (16 luglio e 20 agosto); una serata dedicata ai celebri successi di Rino Gaetano (13 agosto) e una alle più belle colonne sonore dei film eseguite magistralmente al pianoforte dal Maestro Luigi Nicolini (6 agosto)e per finire il duo musicale B2 (27 agosto).

La settimana si concluderà con risate e divertimento con le domeniche da ridere: protagonisti l’attore Gianni Giannini (17 luglio); l’imitatore Davide Pratelli (24 luglio); il comico toscano Andrea Muzzi (31 luglio); Andrea Agresti de ‘Le Iene’ (7 agosto); il comico Massimo Antichi (14 agosto) e per finire Lora Santini insieme a Antonio Meccheri e Massimo Mazzolini (21 agosto).

Il programma proporrà anche incontri letterari con Parole d’Estate (12 luglio), talk show dedicati a salute, medicina e benessere, dove si parlerà di cervello e long covid con i medici Ubaldo Bonuccelli, neurologo, Antonio Palla, pneumologo e Francesco Menichetti, virologo (10 luglio); ma anche di erbe spontanee (11 luglio) e arte floreale (20 luglio), appuntamenti a cura di Fabrizio Diolaiuti; e ancora andrà in scena la presentazione del libro ‘Quando lo sport fa male’ del dott. Umberto Ferro con la partecipazione dell’ex allenatore di calcio Eugenio Fascetti (3 luglio); un evento in ricordo del compianto Solange (27 luglio); lo spettacolo teatrale ‘Disadattato’ con l’attore Matteo Micheli (26 agosto), una serata in collaborazione con Radio Bruno in ‘Calcio Regionale Toscano’ di Maurizio Bolognesi (19 luglio), mentre nella serata di Ferragosto si parlerà di sana alimentazione insieme al nutrizionista Ciro Vestita e al cardiologo Maurizio Cecchini.

Tra le iniziative ci saranno anche otto serate, tutte il giovedì, con tornei di Burraco, il gioco più amato dell'estate, a cura dell’Associazione ‘La Nuova Rondinella’ (per iscrizioni 333 - 1624674).

Tutti gli appuntamenti iniziano alle ore 21.30 e sono a ingresso libero fino ad esaurimento posti. Il programma può subire variazioni. Programma completo su www.versilianafestival.it

Memorie private, ma anche il racconto di un personaggio pubblico, che ha fatto la storia dello spettacolo. Sabato 2 luglio alle 18.00, nel Giardino dei lecci di Villa Bertelli a Forte dei Marmi, Elisabetta Villaggio presenterà il libro dedicato al padre: Fantozzi dietro le quinte. Oltre la maschera. La vita (vera) di Paolo Villaggio edito da Baldini e Castoldi. È il nuovo appuntamento di Parliamone in Villa, la rassegna di talk show condotta dal giornalista Enrico Salvadori.

Il libro è un racconto sulla vita di Paolo Villaggio, prima come padre e poi come interprete, di uno dei più celebri personaggi della commedia italiana, il ragionier Ugo Fantozzi. L’autrice, intervistata da Salvadori racconterà anche al Paolo Villaggio versiliese. Nel corso dell’appuntamento, sono previsti inserti musicali al pianoforte, a cura del maestro Andrea Caciolli.

La figlia Elisabetta ha scritto la vita e la carriera del papà: dall'infanzia a Genova alle sere d'estate a Boccadasse, dall'amore vero incontrato a vent'anni al suo debole per Buñuel, senza dimenticare la gavetta romana -cominciata in uno scantinato umido a Trastevere e culminata con Federico Fellini - e l'amicizia con Fabrizio De André. E poi l'ansia congenita, il cibo come atto di sfogo, il ritiro, la malattia. Questa è la storia di chi la felicità l'ha quasi perseguitata e che, quando se n'è andato, l'ha fatto tra gli applausi. Tra novantadue minuti di applausi, si legge nella quarta di copertina. Il libro, pieno di curiosità e aneddoti pubblici e privati del Villaggio attore e padre di famiglia, regala anche alcune foto-simbolo, come quella in compagnia di Mike Tyson o quella delle vacanze insieme con la moglie.

"Mio padre era molto diverso dal personaggio che ha inventato – ricorda Elisabetta - Fantozzi era il tipico sfigato con un lavoro noioso e che non amava mentre mio padre nel campo lavorativo era più che realizzato. Tuttavia, aveva alcune caratteristiche di Fantozzi: era totalmente incapace di manualità. Non era in grado di mettere un chiodo nel muro, non capiva nulla di tecnologia o di motori. Credo che non abbia mai cambiato una ruota bucata e comunque non ne sarebbe stato in grado. Era affascinato dal computer, ma non riusciva neanche ad avvicinarsi e anche prima scriveva solo a mano, perché non sapeva usare la macchina da scrivere. Inoltre, prima di usare i suoi "camicioni" anche lui ogni tanto si metteva i pantaloni ascellari. Un’altra caratteristica in comune con Fantozzi era la tenacia: entrambi non mollavano mai la presa, entrambi non si davano mai per sconfitti. L’incontro con Elisabetta Villaggio verrà ripreso da NoiTv che lo manderà in onda in replica. Radio Bruno Toscana radio partner di Parliamone in Villa. Ingresso libero. Necessaria prenotazione 0584 787251.

The Versilia Lifestyle è una testata giornalistica iscritta al Tribunale di Lucca n. 3 2018
Direttore Responsabile
Isotta Boccassini
Editore Associazione Culturale più informati più sicuri
Via San Giorgio, 53 – 55100 Lucca – P.i. 02437380468
Design by
Copyright @2020 The Versilia Lifestyle - Privacy Policy